Benvenuti nello spazio web di Simone Mariotti

pixel pixel
Introduzione
Storia della Cassa di Risparmio di Rimini




Presentazione dell’opera: il perché di questa storia

E bello sarà a noi pure il poter dire, che neghittosi non fummo nel progresso dell’umano incivilimento, e che le forze, e non il cuore, ci mancarono a più nobili, e generose istituzioni.

Con queste parole terminava l’avviso pubblico che i fondatori della Cassa di Risparmio di Rimini diffusero alla vigila di Natale dell’anno 1840. Era nata una nuova banca, attesa dai molti in città, bisognosi e non, che cercavano un nuovo sistema per custodire i loro pochi risparmi in modo più sicuro e in cambio di un po’ d’interessi (il primo libretto di risparmio fu aperto a una domestica, Geltrude Feliciani, che versò 6 scudi), e che vedevano nella Cassa uno strumento nuovo, sull’onda di quel che stava accadendo in altre città, che modernizzasse le istituzioni bancarie e meglio potesse supportare lo sviluppo e gli affari di una Rimini che sonnecchiava ai margini dello Stato Pontificio, ma che da lì a poco sarebbe diventata un’icona dello sviluppo turistico mondiale.
Quella delle Casse, nella loro funzione storica, è stata un’istituzione sempre rispettata e solitamente ben voluta e che, nata con scopi benefici (come narreremo approfonditamente in seguito), partiva da un’idea nuova rispetto ai classici enti a supporto dei meno abbienti. Lo scopo sociale, infatti, consisteva nel favorire una cooperazione tra i bisognosi stessi e tra le classi più popolari e quelle più elevate, unite per dare un contributo alla città che fosse al tempo stesso sociale ed economico. Non voleva essere, insomma, un’istituzione costituita per fornire un’opera di carità fine a se stessa, quanto per creare una situazione economica che prevenisse il sorgere della povertà, allora dilagante specialmente nello Stato Pontificio.
Ma come si arrivò alla fondazione della Cassa di Risparmio di Rimini? Chi furono i protagonisti che la guidarono nei suoi primi anni e che determineranno le svolte future? Quanto ha influito sulla struttura della città e sulle sue scelte strategiche? Da dove ha tratto forza e dove si è sviluppata territorialmente? Perché, dopo 170 anni, sta attraversando il suo momento forse più delicato?
Con oggi inizieremo un viaggio che settimana dopo settimana (le puntate usciranno dal mercoledì al sabato) ci farà ripercorrere tutta la storia della Cassa riminese. Muovendoci con una successione di rapidi passi, partiremo da dove tutto cominciò, dalla creazione della moneta sino al primo banchiere riminese, per arrivare, seguendo l’evoluzione del primordiale sistema bancario, al momento in cui, nel tardo medioevo, si creò una fondamentale biforcazione che ha separato in due il sistema bancario nascente, vedremo come, per imboccare così quella strada che ci porterà in dote come suo naturale sviluppo la formazione delle prime Casse di Risparmio. Arrivati lì nel giro di poche puntate, e avendone quindi ben chiare le origini, scopriremo tra le altre Casse anche quella di Rimini, che da quel momento accompagneremo decennio dopo decennio sino a oggi.

Una dovuta precisazione dell’autore
Lo scopo di questo lavoro è quello di divulgare a livello giornalistico un pezzo importante della storia di Rimini. Tante sono state le fonti e la documentazione raccolta. Tuttavia, per non appesantire la lettura, non ho potuto seguire l’usuale prassi, tipica della saggistica, di citare volta per volta la fonte con delle note. Ne sarebbe uscito un lavoro di difficile, e noiosa lettura oltreché di complessa impaginazione per un quotidiano. Però, al termine di questo lavoro, come in ogni saggio che si rispetti, sarà comunque presentata la bibliografia con l’elenco completo di tutte le fonti consultate.
Ma è già ora di iniziare con la nostra storia…


Torna alla pagina di presentazione del libro








Copyright © by Simone Mariotti Tutti i Diritti Riservati.

Data creazione pagina: 2012-03-11 (1036 Letture)

[ Indietro ]

pixel


Questo sito è stato ideato da Simone Mariotti (p.iva 02628890408) adattando e modificando una versione del PHP-Nuke. PHP-Nuke (www.phpnuke.org) è un software libero rilasciato con licenza GNU/GPL (www.gnu.org).
Generazione pagina: 0.05 Secondi